Dacci una mano!

Lavora con noi

 

Per stage curricolari in Italia e all’estero è possibile inviare un’autocandidatura via mail all’indirizzo africa70@africa70.org

Posizioni aperte per il servizio civile universale nella sede di Monza

Al via le candidature per due volontari/e da inserire nel team di Movimento Africa’70. C'è tempo fino all'8 febbraio 2021 per inviare la propria domanda.
L’opportunità è offerta nell’ambito del progetto “Ri-generazioni: generare conoscenze nei cittadini per promuovere modelli di sviluppo e consumo più sostenibile” di Arci Servizio Civile Nazionale, realizzato da Istituto Oikos, Fondazione Acra- CCS, Deafal e Africa70. L’iniziativa vuole contribuire alla diffusione di modelli di produzione e consumo responsabile in Italia e nel mondo, attraverso la corretta informazione e sensibilizzazione dei cittadini e la promozione di iniziative di cittadinanza attiva.

All’interno dell’organizzazione i volontari svolgeranno le seguenti mansioni:
•    2 Volontari di supporto all’Ufficio Cooperazione Internazionale/ Rendicontazione per le attività di gestione e rendicontazione dei progetti e di partecipazione a bandi. La conoscenza della lingua portoghese costituisce un titolo preferenziale.

 
REQUISITI PER FARE DOMANDA

Da quest’anno, il Governo ha creato il sito scegloserviziocivile.gov.it, che racchiude tutte le FAQ necessarie per scoprire e candidarsi al Servizio Civile Universale.
Possono accedere al SCU tutti/e i/le giovani tra i 18 e i 28 anni in possesso dei seguenti requisiti:
•    essere cittadini italiani
•    essere cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea;
•    essere cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia;
•    non appartenere a corpi militari e alle forze di polizia
•    non aver riportato condanna anche non definitiva per alcuni tipi di delitti indicati nel testo del bando.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Non possono presentare domanda i giovani che:
a) abbiano già prestato servizio civile nazionale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, o che alla data di pubblicazione del presente bando siano impegnati nella realizzazione di progetti di servizio civile nazionale;
b) abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, o abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.
Il bando presenta particolari requisiti per chi abbia già prestato servizio in passato in un progetto finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani”. Per maggiori informazioni consigliabile leggere attentamente l’art. 2.
Possono presentare domanda i giovani che:
a)    Nel corso del 2020, a causa degli effetti dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, abbiano interrotto il servizio volontariamente o perché il progetto in cui erano impegnati è stato definitivamente interrotto dall’ente;
b)    Abbiano interrotto il Servizio civile a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente che ha causato la revoca del progetto, oppure a causa di chiusura del progetto o della sede di attuazione su richiesta motivata dell’ente, a condizione che, in tutti i casi, il periodo del sevizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
c)    Abbiano interrotto il Servizio civile nazionale o universale a causa del superamento dei 10 giorni di malattia previsti, a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
d)    Abbiano già svolto il Servizio civile nell’ambito del progetto sperimentale europeo International Volunteering Opportunities for All e nell’ambito dei progetti per i Corpi civili di pace;
e)    Abbiano già svolto il “servizio civile regionale” ossia un servizio istituito con una legge regionale o di una provincia autonoma.
 
MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE E SELEZIONE
Gli/Le aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone a questo link.
Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 8 febbraio 2021. Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre essere riconosciuto dal sistema, che può avvenire in due modalità:
1.    I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, obbligatorio dal 15 novembre 2020. Occorrono credenziali con livello di sicurezza 2 (tutte le informazioni sul sito dell’AID).
2. I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.
È possibile, comunque, presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede, da scegliere tra i progetti elencati negli allegati al presente bando e riportati nella piattaforma DOL. Laddove i progetti sono finanziati dal PON-IOG “Garanzia Giovani”, in corso di compilazione della domanda sulla piattaforma DOL, viene chiesto il possesso degli ulteriori specifici requisiti richiamati all’art. 2 del presente bando.
La mancata sottoscrizione e/o l’invio della domanda fuori termine è causa di esclusione dalla selezione.
Le procedure selettive per questo progetto si terranno nel mese di febbraio (data di avvio selezione ancora da definire). I calendari delle convocazioni saranno pubblicati presso la sede ASC di riferimento, e sul sito internet. La pubblicazione dei calendari ha valore di notifica. La mancata presenza al colloquio è considerata rinuncia.
Visita il sito di ARCI SERVIZIO CIVILE per leggere il progetto “Ri-generazioni: generare conoscenze nei cittadini per promuovere modelli di sviluppo e consumo più sostenibile” e fare domanda a questo link.

TUTTI/E I/LE CANDIDATI/E DOVRANNO APPLICARE SEGUENDO LE MODALITÀ INDICATE DA ARCI SERVIZIO CIVILE.